IO COMPUTER il tutorial semplice e gratuito per diventare AUTONOMO!

Il Team Red sta attualmente camminando su Intel nelle guerre della CPU, ma il suo hardware grafico spesso arriva al secondo posto di Nvidia e attualmente non ha una risposta a RTX 2080Ti. Questo potrebbe non essere vero per molto più tempo, tuttavia, poiché si parla di nuove carte di fascia alta all’orizzonte. Le offerte di AMD al momento non hanno giocattoli come il ray tracing, ma poiché questi sono applicati solo in alcuni giochi e funzionano perfettamente senza, la loro importanza è discutibile. Per ora, però, queste sono le offerte di AMD. Il chip principale è l’RX 5700 XT, che ha numeri simili alle schede Nvidia in termini di numero di core e larghezza di banda della memoria, e viene fornito con 8 GB di memoria integrata. Questa è una nuova architettura per AMD, lanciata quest’anno e si trasforma in framerate non troppo distanti da RTX 2070 Super, a seconda del gioco, sia a 1080p che a 1440p. Funziona meglio nei titoli che utilizzano l’API DirectX 12, il cui numero è in aumento. Il suo fratellino è l’RX 5700, che rinuncia un po ‘al numero di core ma nulla in VRAM. È una scheda meno costosa ed economica della XT, ma mette in risalto i dintorni della RTX 2060 Super o della RTX 2070 originale in 1080p e 1440p, gestendo 30 fps in Battlefield 5 in qualità Ultra in 4K. Molti non saranno contenti di quella prestazione 4K, e la risoluzione più alta è meglio lasciare a schede più capaci. Se riesci ancora a trovarne uno, il Radeon VII, con i suoi 16 GB di memoria HBM2 esotica, è una scheda più vecchia che ha ancora la sua. È stato progettato per affrontare l’RTX 2080 e in gran parte ci riesce: è decisamente più veloce di un RTX 2070, ma le carte SUPER confondono le acque qui. In Battlefield 5 a 1440p puoi aspettarti 90 fps su Ultra, qualcosa che, quando è stato lanciato, avresti bisogno di un RTX 2080Ti per battere.

PER IDENTIFICARE LA SCHEDA VIDEO

Nelle versioni di Windows è possibile reperire queste informazioni nello strumento di diagnostica DirectX. Per aprirlo è sufficiente premere Windows + R e digitare “dxdiag” nella finestra di dialogo che appare e premere invio.

Esiste anche un software di terze parti che permettono di scoprire il nome della propria GPU.

Il primo è il conosciutissimo GPU-Z e per adoperarlo basta scaricarlo dal sito ufficiale (link), installarlo ed aprirlo. Oltre al nome della GPU vengono mostrate tantissime altre informazioni.

Video montaggio Scheda video